1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

La cultura cinese ha una storia millenaria ricca di tradizioni, avvenimenti storici, leggende e miti. Da sempre la Cina è nota per la saggezza popolare che traspare soprattutto dai detti popolari e dai proverbi. In quest’ambito uno dei temi maggiormente toccati, insieme all’amore, è quello della vita e del viver bene, per sé e nel rispetto assoluto degli altri.

Quella che segue è una raccolta dei migliori Detti e Proverbi Cinesi sulla Vita, tramandatisi di generazione in generazione, fino ai giorni nostri: perle di saggezza belle da leggere e sulle quali riflettere a fondo, cercando di trarne qualche prezioso insegnamento.

Detti e Proverbi Cinesi sulla Vita

Mangiare è uno dei quattro scopi della vita. Quali siano gli altri tre nessuno lo ha mai saputo.

Non temere di avanzare lentamente, abbi solo paura di fermarti.

proverbi cinesi vita paura di fermarti

Chi sveglia una tigre addormentata rischia la vita.

Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora.

Un uomo deciso vive con la propria determinazione, un uomo indeciso dipende dalla propria forza fisica.

Il segreto per vivere a lungo è: mangiare la metà, camminare il doppio, ridere il triplo e amare senza misura.

La vita dell’uomo non dura più di cent’anni, ma le sue tribolazioni sono sufficienti per mille.

Vivi in modo da non far male a nessuno, ecco l’aspirazione suprema.

Possiamo scegliere quello che vogliamo seminare, ma siamo obbligati a raccogliere quello che abbiamo piantato.

L’educazione nell’uomo conta più dell’esser nato.

Se vuoi vivere cent’anni, non eccedere mai nel vestire e nel mangiare.

Fai un passo falso oggi e cento vite non basteranno a redimerti.

Chi vive vicino al fiume conosce la natura dei pesci; chi dimora fra le colline sa riconoscere il cinguettio dei diversi tipi di uccelli.

La vita è come una cipolla: se ne stacca un pezzo alla volta e ogni tanto si piange per le sue emanazioni.

Se vuoi essere un uomo buono chiedi consiglio a tre uomini anziani.

Consulta il padre quando è ancora vivo, consulta il suo esempio quando non c’è più.

L’uomo comincia a morire nel giorno in cui nasce ma il suo spirito vive per tre generazioni.

La perseveranza è una virtù. Ma lo sforzo deve andare verso un fine, ed aver appagamento.

Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.

Semina pensieri e raccoglierai azioni, semina azioni e raccoglierai abitudini, semina abitudini e raccoglierai un destino.

Quando vivono a lungo insieme gli animali finiscono per amarsi, gli uomini per odiarsi.

Un uomo troppo buono è come un muro fatto di sola terra.

Con i coltelli troppo affilati ci si taglia le dita, con troppo denaro si vive nell’infelicità.

Una famiglia con cibo e vestiti in abbondanza è l’invidia di mille altre famiglie, la gloria di una vita provoca il risentimento di cento generazioni.

È meglio continuare a vivere da brutto che morire da bello.

L’uomo è una barca, la vita è la sua scia e quando scende la notte non rimane traccia.

L’uomo che sposta le montagne comincia portando via i sassi più piccoli.

Tollera il tuo prossimo sperando che lui faccia lo stesso.

Chi pianta degli alberi sappia che degli altri ne godranno l’ombra.

Nel corso della sua vita l’uomo non conosce il proprio spirito; dopo morto, dimentica il proprio corpo.

L’uomo che ha sposato una buona donna vivrà felice.

Meglio morire con dieci anni di anticipo che vivere una vecchiaia di stenti.

Un momento di pazienza può scongiurare un grande disastro. Un momento di impazienza può rovinare una vita intera.

Nel corso della sua vita l’uomo non conosce il proprio spirito; dopo morto dimentica il proprio corpo.

Chi si rispetta sa come farsi rispettare, chi si stima sa come farsi stimare.

Vivi con gli uomini come se ti vedesse un dio; parla con il tuo dio come se ti udissero gli uomini.

Un sorriso ti farà guadagnare più di dieci anni della vita.

Dividi il lungo cammino con chi ami, evita il caldo letto di chi ti odia.