1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (5 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Il rispetto per la natura, al giorno d’oggi è un valore fondamentale. Il nostro pianeta è ricco di risorse, meraviglie, piccoli miracoli. Tutto questo, però non è eterno. L’operato dell’uomo ha messo in serie difficoltà la nostra terra. Specie animali si sono estinte, altre ormai sopravvivono solo in cattività, i nostri mari sono inquinati… è un gigantesco grido d’allarme, che fortunatamente alcuni di noi vogliono ascoltare. Oggi come in passato, c’è chi non è indifferente.

Con questa raccolta di aforismi, scopriamo insieme le più belle e profonde frasi di Leonardo Da Vinci sulla natura e gli animali. Pittore, inventore all’avanguardia, scienziato… Leonardo Da Vinci amava esplorare il mondo attorno a sé, voleva raggiungere l’impossibile, spingere l’uomo a volare, e sopra ogni altra cosa, rispettava tutte le forme di vita. Vegetariano convinto, viveva nel rispetto per la natura e per gli animali, cercando di trasmettere agli altri i suoi valori. Un grande precursore del tempi, un genio indiscusso dall’animo sensibile. Secondo lui, la società sarebbe diventata davvero civile, dal momento in cui avesse iniziato a trattare con rispetto gli animali. Noi oggi stiamo andando in quella direzione, ma la strada purtroppo è ancora lunga. Per fortuna, che nel mondo ci sono dei grandi pensatori come Leonardo Da Vinci. Ecco 30 frasi di Leonardo Da Vinci sulla natura e gli animali.

Citazioni, Aforismi e Frasi di Leonardo Da Vinci sulla Natura

Chi biasima la pittura, biasima la natura.

frasi-leonardo-da-vinci-bisima-natura-biasima-pittura-1024x1024

Gli animali sono esemplo de la vita mondiale.

La natura è piena d’infinite ragioni che non furon mai in isperienza.

Il cammello è il più lussurioso animale che sia, e andrebbe mille miglia dirieto a una cammella, e, se usassi continuo con la madre o sorelle, mai le tocca, tanto si sa ben temperare.

Le ostriche si aprono completamente quando c’è la luna piena; quando il granchio ne vede una, lancia una pietra o un’alga dentro la fessura e l’ostrica non si può richiudere, diventando così un buon pasto per il granchio stesso. Questa è la sorte di chi blatera e si pone in questo modo alla mercé dell’ascoltatore.

Dell’umilità si vede somma sperienzia nello agnello il quale si sottomette a ogni animale, e quando per cibo son dati all’incarcerati leoni, a quelli si sottomettano come alla propria madre, in modo che spesse volte s’è visto i lioni non li volere occidere.

L’omo e li animali sono propio transito e condotto di cibo, sepoltura di animali, albergo de’ morti, facendo a sé vita dell’altrui morte, guaina di corruzione.

Anche il più piccolo felino è un capolavoro.

frasi-leonardo-da-vinci-piccolo-felino-capolavoro-1024x1024

Nessuno effetto è in natura sanza ragione; intendi la ragione e non ti bisogna sperienza.

I nostri corpi sono sempre più le tombe degli animali.

È vero che l’uomo è il re degli animali, perché la sua brutalità supera la loro. Viviamo grazie alla morte di altri. Già in giovane età ho rinnegato l’abitudine di cibarmi di carne, e ritengo che verrà un tempo nel quale gli uomini conosceranno l’anima degli animali e in cui l’uccisione di un animale sarà considerata con lo stesso biasimo con cui consideriamo oggi quella di un uomo.

Il matrimonio è come mettere la mano in un sacco di serpenti nella speranza di tirarne fuori un’anguilla.

Come è più difficile a ‘ntendere l’opere di natura che un libro d’un poeta.

frasi-leonardo-da-vinci-opera-natura-libro-poesia-1024x1024

La natura pare qui in molti o di molti animali stata più presto crudele matrigna che madre e d’alcuni non matrigna ma pietosa madre.

L’acqua che tocchi de’ fiumi è l’ultima di quella che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente.

La natura è costretta dalla ragione della sua legge, che in lei infusamente vive.

Nessuna azione naturale si pò abreviare.

D’ogni cosa la parte ritiene in sé la natura del tutto.

frasi-leonardo-da-vinci-natura-1024x1024

L’uomo ha grande discorso, del quale la più parte è vano e falso. Li animali l’hanno piccolo, ma è utile e vero, e meglio è la piccola certezza che la gran bugia.

Chi non raffrena la volontà colle bestie s’accompagni.

La piú importante cosa che ne’ discorsi della pittura trovar si possa, sono i movimenti appropriati agli accidenti mentali di ciascun animale, come desiderio, sprezzamento, ira, pietà e simili.

La società sarà civile quando chi uccide un cane sarà processato come chi uccide un uomo.

frasi-leonardo-da-vinci-animali-società-civile-uccide-cane-1024x1024

Natura non rompe sua legge.

Questo animale col suo tonante grido desta i sua figlioli, dopo il terzo giorno nati, aprendo a quelli tutti l’indormentati sensi: e tutte le fiere, che nella selva sono, fuggano.

Fin dalla più tenera età, ho rifiutato di mangiar carne e verrà il giorno in cui uomini come me guarderanno all’uccisione degli animali nello stesso modo in cui oggi si guarda all’uccisione degli uomini.

In questo vizio, si legge del pagone esserli più che altro animale sottoposto, perché sempre contempla in nella bellezza della sua coda, quella allargando in forma di rota, e col suo grido trae a sé la vista de’ circustanti animali. E questo è l’ultimo vizio, che si possa vincere.

Lo corpo nostro è sottoposto al cielo, e lo cielo è sottoposto allo spirito.

Ogni azione fatta dalla natura non si po fare con più brieve modo co’ medesimi mezzi. Date le cause la natura partorisce li effetti per i più brievi modi che far si possa.

Si come il ferro s’arruginisce sanza esercizio e l’acqua si putrefà o nel freddo s’addiaccia, così lo ‘ngegno sanza esercizio si guasta.

Il dipintore disputa e gareggia colla natura.

frasi-leonardo-da-vinci-pittore-gareggia-natura-1024x1024