1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Non è inusuale che, durante una conversazione, un amico se ne esca con una frase in latino a chiusura di un discorso. Nel caso delle citazioni più comuni non c’è problema ma, qualora la frase in latino sia meno nota, chi non ha un’educazione classica si trova spiazzato, non comprendendone il significato.

Il latino è affascinante e colto, e molte delle parole che utilizziamo abitualmente derivano da questa lingua, non più diffusa come un tempo, quando era la più parlata del mondo, ma tuttora ampiamente utilizzata.

I detti e aforismi latini sono di solito piccole perle di saggezza popolare utilizzabili in molte situazioni. Qui di seguito troverai una selezione di Frasi Latine Celebri e Famose con traduzione in italiano da leggere e, volendo, imparare a memoria.

Detti, Citazioni, Aforismi e Frasi Latine Famose (con traduzione)

Castigat ridendo mores

Fustiga i costumi ridendo, Giovenale

Semen retentum venenum est.

Il seme trattenuto è veleno

Parcere subiectis, debellare superbos

Risparmiare i vinti, sconfiggere i superbi. (Virgilio)

Est modus in rebus, sunt certi denique fines | quos ultra citraque nequit consistere rectum.

C’è una giusta misura nelle cose, ci sono giusti confini | al di qua e al di là dei quali non può sussistere la cosa giusta.(Quinto Orazio Flacco)

Ubi opes, ibi amici.

Dove sono le ricchezze, lì sono anche gli amici

Grata rerum novitas.

La novità è sempre gradita

Historia magistra vitae

La storia è maestra di vita, Cicerone

Stultorum infinitus est numerus.

Il numero degli sciocchi è infinito, Bibbia

Honesta mors turpi vita potior.

Una morte onorevole è migliore di una vita vergognosa,Tacito

In camera caritatis

In grande segreto

Amantis ius iurandum poenam non habet.

Il giuramento dell’innamorato non si può punire.

De minimis non curat praetor.

Il pretore non si cura di cose di poca importanza

Non bene, si tollas proelia, durat amor.

Se all’amore togli le piccole liti, non dura

Bene agendo nunquam defessus.

Mai stancarsi di fare del bene

Homo proponit sed Deus disponit.

L’uomo propone ma Dio dispone

Felicium omnes sunt cognati.

Tutti sono parenti dei fortunati

Quod hodie non est, cras erit.

Se non è oggi sarà domani

Erunt primi novissimi.

Gli ultimi saranno i primi

Memento mori.

Ricordati che devi morire

Ad impossibilia nemo tenetur

Nessuno è tenuto a fare l’impossibile

Trahit sua quemque voluptas.

Ognuno è attratto da ciò che gli piace

Etiam capillus unus habet umbram suam.

Anche un solo capello fa la sua ombra

Sursum corda.

In alto i cuori

Exercitatio optimus est magister.

La pratica è il miglior insegnate

In vestimentis non est sapientia mentis.

La sapienza non sta negli abiti

Nihil difficile amanti.

Nulla è difficile per chi ama

Risus abundat in ore stultorum.

Il riso abbonda sulla bocca degli sciocchi

Festina lente

Affrettati lentamente

Deficere est iuris gentium.

Essere irragionevoli è un diritto umano

Non omnibus dormio.

Non dormo per tutti.

Quod erat demostrandum.

Come volevasi dimostrare

Ab amico reconciliato cave.

Guardati da un amico riconciliato.

Amor est vitae essentia

L’amore è l’essenza della vita

A communi observantia non est recedendum.

Non ci si deve allontanare dall’opinione comune

Barba non facit philosophum.

La barba non fa il filosofo

Veritas filia temporis.

La verità è figlia del tempo, Aulo Gellio

Ex duobus malis minimum est eligendum

Tra due mali bisogna scegliere il minore

Video meliora proboque, deteriora sequor.

Vedo le cose migliori e le lodo, ma poi seguo le peggiori

Unicuique suum tribuere, alterum non laedere.

Dai a ciascuno il suo, non danneggiare gli altri

Fugit irreparabile tempus.

Fugge irreparabilmente il tempo

Nec tecum possum vivere nec sine te.

Non posso vivere con te né senza di te, Marziale

Edamus, bibamus, gaudeamus, post mortem nulla voluptas.

Mangiamo, beviamo, godiamo, dopo la morte non vi è nessun piacere

Divitiae non semper optimis.

Le ricchezze non sempre vanno ai migliori

Non plus ultra.

Non più in là

Vulnerant omnes, ultima necat.

Tutte le ore feriscono, l’ultima uccide

Quae volumus, credimus libenter.

Crediamo volentieri ciò che vorremmo

Vita via est

La vita è un cammino

Dum anima est, spes est.

Finché c’è vita, c’è speranza, Cicerone

In vino veritas.

Nel vino la verità

Necesse est multos timeat quem multi timent.

Deve temere molti chi molti temono

Venenum in auro bibitur.

Il veleno si beve nelle coppe d’oro, Seneca

Homo est minor mundus.

L’uomo è un mondo in miniatura, Boezio

Raro simul hominibus bonam fortunam bonamque mentem dari.

Raramente sono date agli uomini fortuna e buon senso allo stesso tempo, Livio

Nihil dictum quod non dictum prius.

Niente può essere detto che non è stato detto prima

Cogito ergo sum.

Penso dunque sono. (Cartesio)

Exemplo plus quam ratione vivimus.

Viviamo più tramite esempi che tramite la ragione

Coniunctio animi maxima est cognatio.

L’unione delle anime è più grande di ogni parentela

Aliena vitia in oculis habemus, a tergo nostra sunt.

Abbiamo davanti agli occhi i vizi degli altri, mentre i nostri ci stanno dietro, Seneca

Hominis est errare, insipientis perseverare.

E’ umano errare, ma solamente il folle persevera

Qui tacet, consentire videtur.

Chi tace, acconsente

Aut viam inveniam aut faciam.

O troverò una strada o la farò, Annibale prima di invadere Roma

Expertus metuit.

Colui che ha esperienza teme

Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur.

Mentre a Roma si delibera, Sagunto è espugnata.

Haud facile astutus fallit astutum.

Non è facile che il furbo inganni il furbo

Mala tempora currunt.

Corrono brutti tempi

Non hodie, nec heri, nec cras crede mulieri.

Né oggi né ieri e né domani credi alle donne

Omnia munda mundis.

Per chi è puro tutto è puro, San Paolo

Radix omnium malorum est cupiditas.

L’amore per il denaro è la radice di tutti i mali

In dubio pro reo.

Nel dubbio a favore dell’imputato

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum.

Errare è umano, perseverare è diabolico

Omnis homo mendax.

Tutti gli uomini sono bugiardi

Spes ultima dea.

La speranza è l’ultima dea, l’ultima a morire

Ut sementem feceris ita metes.

Mieterai a seconda di ciò che avrai seminato

Alea iacta est.

Il dado è tratto, Giulio Cesare

Littera enim occidit, spiritus autem vivificat.

La lettera uccide, lo spirito vivifica, San Paolo

Numquam periclum sine periclo vincitur.

Il pericolo non si vince mai senza pericolo

Cotidie morimur.

Ogni giorno moriamo

Quod non vetat lex, hoc vetat fieri pudor.

La vergogna proibisce ciò che la legge non proibisce, Seneca

Melius cavere quam pavere.

Meglio stare attenti che aver paura

Habent sua fata libelli.

I libri hanno un loro destino

Nemo propheta in patria.

Nessuno è profeta in patria

Homo homini lupus.

L’uomo è un lupo per l’uomo, Plauto

Immersus emergo.

Quando affondo, riemergo

Bene vixit qui bene latuit.

Ha vissuto bene chi ha saputo stare ben nascosto

In dubis abstine.

Nelle situazioni ambigue astieniti

Corruptissima re publica plurimae leges

Moltissime sono le leggi quando lo Stato è corrotto, Tacito

Vita, si uti scias, longa est.

La vita, se tu sai usarla, è lunga, Seneca

In amaritudine salus.

Nell’amarezza la salute

De rustica progenie, semper villana fuit.

Colui che discese da stirpe rustica, rimase sempre un rozzo

Verae amicitiae sempiternae sunt.

Le vere amicizie sono eterne, Cicerone

Ignorantia legis non excusat.

L’ignoranza della legge non scusa

Qui in pergula natus est, aedes non somniatur

Chi è nato in una capanna, i palazzi non li vede neanche in sogno. (Petronio, 74,14)

Nulla dies sine linea.

Nessun giorno senza una linea, fai qualcosa ogni giorno, Plinio il Vecchio

Mater artium necessitas.

La necessità è madre delle arti

Homo sine pecunia est imago mortis.

L’uomo senza denaro è l’immagine della morte

Amor vincit omnia

L’amore vince tutto Virgilio. Anche nella versione “Omnia vincit amor et nos cedamus amori” – L’amore vince tutto e noi cediamo all’amore“.

Defecatio matutina tamquam medicina.

Defecare di mattina è come una medicina

Qui timide rogat, docet negare

Chi domanda timorosamente, insegna a rifiutare, Seneca

Acta est fabula.

Lo spettacolo è finito, Augusto

Ridendo dicere verum.

Scherzando dire la verità, Orazio

Parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Partoriranno i monti, e nascerà un ridicolo topo.

Vae victis.

Guai ai vinti!

Quando Sol est in Leone, bibe vinum cum pistone.

Quando il sole è in Leone [segno zodiacale], bevi il vino col pistone [a garganella].

Mors omnia solvit.

La morte scioglie tutto, Giustiniano

Tempus edax rerum.

Il tempo divora ogni cosa, Orazio

Fallere, flere, nere, statuit Deus in muliere.

Ingannare, piangere e filare: è quanto stabilì Dio per le donne

Amor arma ministrat.

L’amore procura le armi agli amanti perché possano essere grati alla persona amata        (proverbio medievale)

Nequam per verba, odorem noscitur herba.

Il furbo ingannatore si conosce dalle parole e l’erba dall’odore

Frangar, non flectar.

Mi spezzerò, ma non mi piegherò

Homo faber fortunae suae.

L’uomo è l’artefice delle sue fortune

Quod licet Jovi non licet bovi.

Ciò che è permesso a Giove non è consentito al bove

Quod oculus non videt, cor non desiderat.

Ciò che l’occhio non vede, il cuor non desidera

Pectus est enim quod disertos facit

È infatti il cuore che rende eloquenti(Quintiliano, 10,7,15)

Intelligenti pauca

A chi capisce basta poco, a buon intenditor poche parole

At pulchrum est digito monstrari et dicier: hic est!

È bello essere additati e che si dica: è lui!, Persio

In medio stat virtus.

La virtù sta nel mezzo, Orazio

Quisque faber fortunae suae.

Ognuno è artefice del proprio destino. (Appio Claudio Cieco)

Hic manebimus optime.

Qui molto bene resteremo, Tito Livio

Ex abundantia cordis os loquitur

La bocca parla dalla pienezza del cuore, Vangelo di Matteo

Sic vos, non vobis.

Così voi, non per voi

Vanitas vanitatum, et omnia vanitas.

Vanità delle vanità, e tutto è vanità, Ecclesiaste

Sic stantibus rebus.

Stando così le cose

Consuetudo est altera natura.

L’abitudine è una seconda natura

Facta lex inventa fraus.

Fatta la legge, trovato l’inganno

Nascimur uno modo, multis morimur.

Nasciamo in un solo modo, ma moriamo in molti

Fallacia alia aliam trudit.

Un inganno tira l’altro, Terenzio

Qualis pater, talis filius.

Quale il padre, tale il figlio

Iniquum est collapsis manum non porrigere.

È cosa iniqua non porgere la mano a chi è caduto

Quod Me Nutruit Me Destruit.

Cio’ che mi nutre mi distrugge

Per aspera ad astra.

Alle stelle [si giunge] attraverso aspri sentieri.

Video barbam et pallium; philosophum nondum video.

Vedo la barba e il pallio, ma non vedo il filosofo

Omnis festinatio ex parte diaboli est.

Ogni fretta viene dal diavolo.

Audentes fortuna iuvat.

La fortuna aiuta gli audaci

Orationis summa virtus est perspicuitas:

La più grande virtù del discorso è la chiarezza, Quintiliano

Nomen omen.

Il nome è un presagio, Plauto

Ab uno disce omnis.

Da uno capisci come sono tutti, Virgilio, Eneide

Mens sana in corpore sano.

Mente sana in corpo sano, Giovenale

Prima digestio fit in ore.

La prima digestione avviene in bocca

Decipit frons prima multos.

La prima impressione spesso inganna

Pecunia non olet

Il denaro non puzza (Vespasiano)

Amicum secreto admone, palam lauda.

Ammonisci l’amico in segreto e lodalo in pubblico

Omnia mors aequat.

La morte rende tutti uguali

Vestis virum facit.

La veste fa l’uomo

Cotidie damnatur qui semper timet

L’uomo che vive nella paura è condannato ogni giorno

Nosce te ipsum.

Conosci te stesso

Nihil inimicus quam sibi ipse.

Non vi è niente di più nemico che se stessi, Cicerone

Homines nihil agendo discunt male agere.

L’uomo, non facendo niente, impara a fare il male, Catone

Salus extra Ecclesiam non est

Al di fuori della Chiesa non v’è salvezza (Tascio Cecilio Cipriano, Lettera, 73, 21)

Amor odit inertes.

L’amore odia gli inerti

Rem tene, verba sequentur.

Concentrati sul concetto, le parole seguiranno, Catone

Ad infinitum

All’infinito

Mors et fugacem persequitur virum.

La morte raggiunge anche l’uomo che fugge, Orazio

In vili veste nemo tractatur honeste.

Nessuno, mal vestito, viene trattato con rispetto

Ubi maior minor cessat.

Di fronte al più forte il debole si fa da parte

Caput imperare, non pedes.

A comandare è la testa, non i piedi

Tempus omnia medetur.

Il tempo cura tutto

Luceat lux vestra.

Lascia che splenda la tua luce, Bibbia

Tot capita, tot sententiae.

Quante teste tanti pareri.

Inter os et offam multa intervenire posse.

Fra bocca e boccone possono accadere molte cose

Ad maiora.

A cose più grandi

Quod non potest diabolus mulier evincit.

Ciò che non può il diavolo, l’ottiene la donna

Ipse dixit.

L’ha detto lui!

Lupus in fabula.

Il lupo nel discorso. Questo proverbio ha il suo equivalente italiano in “Parli del diavolo, e spuntano le corna“.

Post fata resurgo.

Dopo la morte risorgo

Timeo lectorem unius libri.

Temo il lettore di un solo libro, San Tommaso d’Aquino

Divide et impera

Dividi e comanda

Ibi semper est victoria, ubi concordia est

Vi è sempre vittoria dove vi è concordia, Publilio Siro

Omnia mutantur, nihil interit.

Tutto cambia, niente muore

Nihil est in intellectu quod non fuerit in sensu

Nulla è nell’intelligenza che prima non fosse nel senso (citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l’ha detto?, Hoepli, 1921, p. 556)

Arbiter elegantiae.

Giudice di raffinatezza ed eleganza, Tacito

Bis pueri senes.

I vecchi son due volte fanciulli